From Professionals


Il manto erboso perfetto

Creare il prato perfetto è una cosa. Tutt'altra cosa è però riuscire a far sopravvivere un manto erboso a una vita di giochi, sport e giardinaggio senza che si consumi diventando irrimediabilmente sottile. Ma è effettivamente possibile? Per la risposta ci siamo rivolti a uno dei migliori del settore.

Jonathan Calderwood è il responsabile del campo di Parc de Princes, lo stadio del club calcistico Paris Saint Germain (PSG). Jonathan sa tutto della creazione e manutenzione del prato perfetto, e della sua importanza.

"Il campo d'erba è la prima cosa che vedono i tifosi quando entrano nello stadio ed è la prima cosa di cui si lamentano i giocatori se perdono una partita. E la qualità del campo è fondamentale anche per gli eventi non calcistici, perché sono un'importante fonte di guadagno per uno stadio. In altri termini, il campo è una risorsa aziendale cruciale", ci dice Jonathan.

Il boss delle stelle

Il ruolo di Jonathan è tale per cui è lui a decidere come prendersi cura del campo e gestirne la manutenzione, quando può essere usato e da chi. In altre parole, non è l'allenatore o il direttore sportivo a decidere se Ibrahimovic, Cavani e Thiago possono andare in campo, ma il responsabile del manto erboso.

Prima del suo incarico per il club PSG, Jonathan ha lavorato per molti anni come responsabile del campo per l'Aston Villa nella Premier League inglese. In quel periodo è stato incoronato giardiniere dell'anno della Premier League inglese sia nel 2009 che nel 2012. Jonathan è anche il presidente del gruppo di esperti di gestione del manto erboso dell'ESSMA(European Stadium & Safety Management Association), la cui missione è offrire esperienza e know-how a supporto degli stadi e dei relativi giardinieri.

I suggerimenti di Jonathan Calderwood per ottenere il prato perfetto:

  • Il terreno adatto. Le radici dell'erba hanno bisogno di aria e spazio per crescere bene. Usate terra con un buon drenaggio, ricca di sostanze nutritive, leggera e sabbiosa, sufficientemente morbida da agevolare la diffusione delle radici e con un buon livello di assorbimento per la trattenere acqua. Assicuratevi anche che sia abbastanza ricca di sostanze nutritive necessarie alla pianta.
  • La giusta quantità d'acqua al momento giusto. Come la maggior parte delle piante, l'erba ha bisogno di sole, aria, acqua e sostanze nutritive per prosperare. Una delle regole fondamentali per l'irrigazione del prato è che è meglio innaffiare generosamente ogni tanto fino a portare acqua alle radici, piuttosto che procedere a annaffiature scarse ma frequenti. Quest'ultimo metodo è però più appropriato nel caso di un nuovo prato seminato o messo a dimora di recente.
  • Concimazioni continue. I prati sono sempre affamati e hanno bisogno di una dose costante di concime. È importante partire da un terreno ricco di sostanze nutritive e poi continuare a somministrare il concime, in modo che l'erba riceva sostegno continuo per crescere forte, sana e di un bel colore verde.
  • Rasature attente. Evitate tagli troppo drastici (non più di un terzo della lunghezza del germoglio) e rasate frequentemente. Per un manto erboso medio, la lunghezza ideale è di 3-4 centimetri. Non eseguite la rasatura nei periodi secchi quando l'erba è sottoposta a stress notevoli, perché questa operazione inibirebbe la crescita e comprometterebbe le possibilità di recupero. È anche importante mantenere affilate le lame del rasaerba.
  • Aerazione. L'aerazione è fondamentale per alleggerire i terreni compattati e permette una migliore penetrazione dell'acqua, con una conseguente radicazione più profonda. Viene così creato anche lo spazio nel terreno per la penetrazione di aria, acqua e sostante nutritive. Potete noleggiare un aeratore o richiedere il servizio a una società specializzata.
  • Eliminazione della paglia in eccesso. Nella paglia possono prosperare insetti e malattie e un suo spessore eccessivo e insalubre può impedire all'acqua e alle sostanze nutritive di raggiungere le radici. Usate un arieggiatore o rivolgetevi a una società specializzata per rimuovere la paglia.

Articoli correlati

  • Testimonial Australia
    Giardino

    Horticulturalist Melissa McPherson on the Husqvarna 525 trimmer: “I can go all day and not even flinch”

    Ergonomics, fuel efficiency and a machine that’s a pleasure to work with. Those are the things that make the Husqvarna 525 trimmer worth bickering about, according to horticulturalist Melissa McPherson. “My apprentice and I fight over it every day”, says Melissa McPherson and adds: “I always win”.

  • Testimonial Holland Hedgetrimmer
    Giardino

    "Le macchine possono decretare il successo o il fallimento di una società"

    Con 18 anni di esperienza e 21 dipendenti, Booiman Tuinen BV è una moderna e florida azienda di medie dimensioni che si occupa di progettazione e manutenzione di giardini. Questa è la loro opinione sull'importanza di un'attrezzatura affidabile.

  • BLi940X
    Giardino

    Una rivoluzione nel settore degli utensili portatili a batteria

    Potenza e lunga durata o sostenibilità e basso rumore? Con le nostre nuove batterie a zaino, non dovrete più scegliere.

    "Questo porta la gamma di prodotti a batteria a un livello completamente nuovo", dichiara Johan Svennung, Product Manager Husqvarna per la divisione prodotti portatili a batteria.